Parodontite e Diabete – Una correlazione da non sottovalutare

500 900
Parodontite e Diabete – Una correlazione da non sottovalutare
2019-07-05
Parodontite e Diabete – Una correlazione da non sottovalutare

Ormai è nota la correlazione tra Parodontite e Diabete, scopriamone insieme gli aspetti principali.

Attraverso questo video possiamo approfondirne le caratteristiche salienti, che approfondiamo nell’articolo:

https://www.youtube.com/watch?v=OYsQ8yG9w1s 

Il Diabete

Il diabete è una microangiopatia, una patologia a carico dei piccoli vasi. Così quando

il diabete non è sotto controllo si possono verificare danni al cuore, alla circolazione, ai reni, agli occhi e al sistema nervoso e al parodonto. È molto importante perciò monitorare regolarmente i livelli di glicemia e dei vari tipi di insulina con esami specifici.

Attualmente in Italia i soggetti affetti da diabete sono circa 3 milioni. Si tratta dunque di una malattia ampiamente diffuse.

Il Diabete e la Parodontite

La parodontite è una malattia infiammatoria a carico di gengive e parodonto che può causare gravi problemi funzionali ed estetici ed è una delle più comuni cause della perdita dei denti negli adulti. Sono stati individuati alcuni batteri specifici che provocano una risposta infiammatoria locale e colpiscono con maggiore gravità soggetti suscettibili per ragioni legate alla genetica e agli stili di vita.

Diversi studi hanno evidenziato nel diabete un importante fattore di rischio per la parodontite e, nella parodontite, individuato un’importante complicanza del diabete.

I soggetti diabetici sono più suscettibili alla parodontite in quanto il diabete altera le difese immunitarie e la risposta infiammatoria, determina cambiamenti sfavorevoli a carico dei tessuti che circondano i denti. Le persone diabetiche hanno un rischio tre volte superiore di ammalarsi di parodontite.

Una correlazione a doppio senso
Nei più recenti studi è stato dimostrato che la connessione fra le due malattie è biunivoca, in quanto la presenza di un quadro clinico di parodontite non curata determina un’infiammazione generale che contribuisce all’aumento dei livelli di glicemia.

Di conseguenza i pazienti che sono stati curati per la parodontite hanno manifestato un miglioramento del controllo della glicemia pari a quello ottenibile con farmaci appositamente studiati. È molto importante perciò che i pazienti diabetici effettuino regolari controlli dal proprio dentista e sedute di igiene professionale per esaminare la salute di tutto il cavo orale.

È sempre bene ricordare che i rapporti tra diabete e stile di vita sono sempre forti, in particolare il legame con l’alimentazione, la sedentarietà e il fumo. Le basi della prevenzione di queste malattie si fondano sulla scelta di stili di vita sani e appropriati.

Cosa significa parodontite?

Parodontite significa infiammazione del parodonto, cioè il sistema di supporto dei denti che mantiene le radici dei denti ancorate alle ossa mascellari. La parodontite provoca la distruzione progressiva di questa struttura dall’osso al dente.

La parodontite può colpire soggetti di ogni età, dai bambini ancora in dentatura da latte (meno dell’1%) a soggetti nella terza età (circa il 30%).

La parodontite è causata da un gruppo di batteri specifici, i quali vengono acquisiti precocemente nella vita e si ritiene che siano trasmessi dai genitori (principalmente la madre) ai figli o all’interno della coppia [2] o dagli animali con cui convivono. La presenza di questi batteri è necessaria, concorre allo sviluppo della malattia, infatti la sua comparsa dipende dalla suscettibilità del soggetto.

Recentemente, si è notato che la parodontite può provocare cambiamenti a livello dell’intero organismo.

Cosa può fare il dentista per curare la parodontite.

È importante avere la consapevolezza che la parodontite è una malattia che si può arrestare. L’odontoiatra può avere un ruolo importante, sia nella tutela della salute orale del soggetto diabetico, sia nella promozione di corretti stili di vita e nella diagnosi di diabete nel soggetto non consapevole della propria malattia.

Inoltre, laddove necessario possono essere effettuati ulteriori step per curare integralmente questa malattia dentale. Come?

  • Attraverso una prima visita in cui si valutano sanguinamento gengivale, tasche, forcazioni sondabili dei molari, mobilità dentale, livello di placca e tartaro presenti.
  • Vengono raccolti i dati anamnestici e si valutano tutti i fattori predisponenti alla malattia.
  • Si procede, dove opportuno, con un test microbiologico ed un’analisi genetica.
  • Si segnalano tutte le eventuali tasche presenti e si valuta lo stato di avanzamento della parodontite.
  • A questo punto si procede con le fasi rimozione del tartaro di tutti i denti e di levigatura sotto gengiva dei soli denti che presentavano delle tasche. Lo scopo è di rimuovere la placca batterica che si è depositata sulle superfici radicolari (spesso porzioni della stessa placca possono essere calcificate= tartaro).

Per ogni intervento saranno necessarie più sedute e sarà indispensabile la collaborazione da parte del paziente che si dovrà impegnare a garantire un’accurata igiene orale domiciliare. Solo così si potrà ottenere il risultato voluto.

La prevenzione come migliore alleato

Essendo consapevoli dei gravi danni che la parodontite causa nel cavo orale, risulta fondamentale prevenire questa patologia attraverso un’igiene orale costante, mirata e con un monitoraggio grazie a visite periodiche dal dentista.

Per concludere, ribadiamo che l’intervento più risolutivo verterà senza dubbio nell’istruire e motivare il paziente a migliorare la propria igiene quotidiana, condizione indispensabile e determinante per una buona riuscita del programma di prevenzione della parodontite.

Lo Studio Dentistico del Dott. Riccardo Rizzo è specializzato nella diagnosi e cura della parodontite anche attraverso la collaborazione tra Studi di specialisti parodontologi per garantire i migliori risultati. Inoltre, in collaborazione con il Dottor Mario Roccuzzo, lo Studio del Dott. Riccardo Rizzo può vantare diversi riconoscimenti e premi sull’interdisciplinarietà tra Parodontite, Ortodonzia e Ortodonzia Linguale.  Vieni a trovarci, lo Studio del dott. Riccardo Rizzo è a disposizione per una diagnosi approfondita già dalla prima visita che è sempre gratuita, contattaci!

Condividi: